Documenti Utili

Rapporto 2008 sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio

Il Rapporto sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio 2008, giunto al suo quarto anno, illustra statistiche sugli Obiettivi del Millennio provenienti da 25 organizzazioni internazionali e agenzie. Il Rapporto è prodotto dal Dipartimento ONU per gli affari economici e sociali. Raggiungere gli Obiettivi del Millennio è possibile – afferma il report 2008 – ma richiede dei maggiori sforzi finanziari nel rispetto delle promesse fatte dai paesi ricchi di aumentare gli Aiuti Pubblici allo Sviluppo. Il rapport è in lingua inglese.


Rapporto ONU/OCSE “Obiettivi di Sviluppo: perché è importante l’efficacia degli aiuti” (versione in italiano)

Questo rapporto mira a promuovere il dialogo sulla riforma degli aiuti allo sviluppo, impegno assunto dai paesi con l’adozione della “Dichiarazione di Parigi sull’efficacia degli aiuti”. Si vuole non solo ribadire l’importanza di tale accordo, ma anche sottolineare gli obiettivi da raggiungere ed indicare il percorso da seguire.

I numerosi attori dei paesi in via di sviluppo (56 dei quali hanno partecipato all’indagine del 2008 per monitorare l’attuazione della Dichiarazione di Parigi), le agenzie di sviluppo, i fondi mondiali e i rappresentanti della società civile si sono impegnati a riflettere insieme ed agire in sinergia nel vasto processo consultativo. Questo rapporto contiene le riflessioni di questo processo, tenendo conto delle molteplici opinioni sul tema dell’efficacia degli aiuti. La versione in italiano contiene anche le raccomandazioni della società civile italiana “L’efficacia dell’aiuto: una prova di volontà dell’Italia. Le raccomandazioni della società civile italiana”.


Diritti Umani e gli Obiettivi del Millennio

La dichiarazione del Millennio sancisce chiaramente come combattere la povertà estrema non sia una questione di beneficenza o carità ma di rispetto dei diritti umani. Raggiungere gli Obiettivi del Millennio significa concretizzare alcuni dei diritti fondamentali dell’uomo, significa sconfiggere la povertà riconoscendone le cause strutturali e non meramente immediate.


Povertà e cambiamenti climatici: due sfide che devono essere affrontate insieme

Non siamo in grado di combattere i cambiamenti climatici se non li consideriamo al tempo stesso interdipendenti con i temi dello sviluppo. I cambiamenti climatici aggravano la povertà e la povertà accelera i cambiamenti climatici. Dobbiamo rompere questo circolo vizioso.


Rapporto 2007 sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio

Il risultato generale del report 2007 dell’Onu sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio è controverso. Il rapporto indica che alcuni miglioramenti ci sono stati e che raggiungere gli obiettivi è ancora possibile in molte parti del mondo, ma al contempo mostra quanto ancora resta da fare. È necessario che i leader politici lancino un’azione rapida e concertata o milioni di persone non vedranno realizzate durante la loro vita neppure le promesse di base. Gli Obiettivi sono ancora raggiungibili purchè si agisca subito.


Prefazione del Segretario Generale Onu Ban Ki-moon al Progress Report 2007

Dalla loro adozione, nel 2000, da parte di tutti gli Stati membri, la Dichiarazione del Millennio e i relativi Obiettivi di Sviluppo sono diventati una piattaforma di lavoro e una ragione per lavorare insieme – paesi in via di sviluppo e loro partner nello sforzo di promuoverlo – al raggiungimento di un futuro condiviso per tutti.


Lo Sviluppo Umano Rapporto 2006. L’Acqua tra potere e povertà. A cura dell’UNDP.

Il Rapporto sullo Sviluppo Umano 2006 si occupa di una questione che influenza profondamente il potenziale umano e il progresso verso gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.


The State of Food Insecurity in the World 2006. Rapporto Fao 2006

Eradicating World Hunger – taking stock ten years after the World Food Summit.
854 Milioni di persone soffrono la fame nel mondo. In Africa è sottoalimentato il 56% della popolazione. Vi invitiamo a leggere con attenzione il rapporto annuale sullo Stato di insicurezza alimentare nel mondo (Sofi), diffuso oggi dalla Fao.